Connect with us

Protagonisti

Mattia “macchina da” Guerra: da 4NC a 1.1

Il giocatore e prorietario (insieme a Filippo Scala) del Village Paddle ha iniziato a giocare nel 2018 e oggi è fra i primi 20 giocatori d’Italia

Mattia Guerra

Nel 2018, era un giocatore non classificato, come la maggior parte degli amatori che iniziano da 4.NC. Dopo un anno, nel dicembre 2019, la sua classifica era già diventata 2.1. Le nuova graduatorie 2022, in vigore dello scorso 10 gennaio, vedono Mattia Guerra fra i primi 20 giocatori d’Italia, con classifica 1.1. Una crescita da record per il giocatore e proprietario (insieme a Filippo Scala) del Village Paddle di Imola e Modena.

“Mi sono avvicinato al padel nel 2018 – racconta Mattia Guerra -. Ho conosciuto questo sport per caso durante un lavoro a Roma quando una mia collaboratrice, Beatrice Campagna, sapendo che da ragazzino anni giocavo a tennis, mi invitò a provare”. E’ stato, evidentemente, amore a prima vista. “Avendo praticato molti sport a livello agonistico, è stato fin da subito uno dei principali obiettivi arrivare al vertice anche nel padel – afferma Guerra, grande sportivo e imprenditore di successo -. Essere finalmente entrato nei primi 20 è sicuramente motivo di grande gioia e rappresenta la ricompensa per tutti gli sforzi e sacrifici che, da quasi completo neofita, ho dovuto fare per diventare via via sempre più competitivo nel corso di questi anni”.

Mattia Guerra, accosciato al centro, con la squadra del Village Paddle

Guerra è diventato molto competitivo: nel 2021 ha vinto vari tornei Open nazionali, è arrivato in semifinale ad una tappa (quella di Roma) del circuito Slam by Mini e si è laureato vice campione regionale in Emilia Romagna, oltre ad ottonere, con il Village Paddle, la promozione in serie A. “Il padel, sicuramente, mi ha permesso di conoscere alcuni fra i miei più grandi amici con cui ho avuto la fortuna di poter instaurare, oltre a quello personale, anche un rapporto lavorativo che ha dato vita a un gruppo molto affiatato incarnato da Village Paddle – assicura Guerra – e parlo di Filippo Scala, Giorgio Negroni, Riccardo Sinicropi, Lucas Centurion, Federico Beltrami, Camilla Scala sono solo alcuni fra i membri di questa seconda famiglia e Jorge Ruiz che è un “fratello a distanza”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PADELWEEKLY

Da Leggere

More in Protagonisti