Connect with us

Tornei Internazionali

Milano Premier Padel, tutti i big agli ottavi

Milano in delirio per l’arrivo dei campioni che, alla loro prima uscita, non hanno tradito le attese

Il popolo del padel aspettava da tempo una giornata così. Tutti i giocatori più forti del mondo sullo stesso campo, uno dietro l’altro, all’esordio nel Milano Premier Padel P1, con il tabellone che si è allineato agli ottavi di finale. Nessuno dei big ha deluso, tutti torneranno in campo nella giornata di domani. Delirio per i numeri uno al mondo Ale Galan e Juan Lebron, per la leggenda Fernando Belasteguín – per 16 anni in cima al ranking – e per “Paquito” Navarro che, dopo aver vinto in coppia con Juan Tello la sua partita contro i giovanissimi Edu Alonso e Juanlu Esbri, ha esultato al ritmo di “Freed from Desire”, la storica hit di Gala ormai colonna sonora di stadi e palazzetti di tutto il mondo e nel padel diventata “Paquito is on Fire”. «Ho visto alcuni video sui social e mi pare che l’atmosfera dell’evento sia quella giusta – ha raccontato la cantante milanese ai canali ufficiali del torneo –. Tutto molto bello, e il fatto che il torneo sia nella mia città rende tutto più speciale».

I RISULTATI Nel match che ha aperto la sessione serale, Galan e Lebron ci hanno messo solo 55 minuti per sbarazzarsi di Martinez/Mercadal. Un 6-2 6-4 quasi in scioltezza, per iniziare la caccia al quarto titolo del circuito Premier Padel dopo quelli di Roma (al Foro Italico), Parigi e Madrid.Negli ottavi, gli spagnoli numeri uno al mondo affronteranno i connazionali Marcos/Ramirez. Vincente è stato anche il debutto di Fernando Belasteguín e Arturo Coello, freschi di trionfo in Messico: 6-2 6-4 a Vilariño/Muñoz, prossimo impegno contro Gonzalez Barrahona/Garcia Mora. Ok pure Fede Chingotto e Javi Garrido, 6-1 6-4 a Bautista Ortiz e Del Castillo Marin: negli ottavi, ecco Leal (classe 2003) e Yanguas (2002). È già servita invece la miglior versione di Navarro e Tello, teste di serie numero 2, per avere la meglio di Alonso/Esbri (entrambi classe 2001): il 6-4 7-6 finale porta però “Paquito” ed “El Gato” a sfidare Campagnolo e Sanz in quegli ottavi di finale che a Monterrey, una settimana fa, sono costati l’eliminazione alla coppia. Chi ha rischiato di uscire nell’esordio all’Allianz Cloud è stata la “pareja” formata da Franco Stupaczuk e Pablo Lima, che hanno avuto bisogno del terzo set dopo aver perso il primo (3-6 6-1 7-5) per eliminare Bueno/Quilez. Al terzo turno il duello contro Ruiz/Bergamini.

GLI ITALIANI È finita con onore, al secondo turno, l’avventura di Simone Cremona e Marco Cassetta, che ce l’hanno messa tutta ma si sono dovuti piegare ai fortissimi Momo Gonzalez e Alex Ruiz. La coppia italiana – che ieri all’Allianz Cloud aveva conquistato il derby contro Lorenzo Di Giovanni e Denny Cattaneo – ha ceduto 6-1 6-3 agli spagnoli, sesta testa di serie del tabellone. Eiminati anche gli italo-argentini Emiliano Iriart (in coppia con lo spagnolo Cordoba, doppio 6-3 da Ruiz/Bergamini) e Denis Perino (con lo spagnolo Sergio Alba Sanchez, 6-3 6-2 da Sanchez/Capra). L’unico azzurro ancora in corsa resta quindi un altro italo-argentino, Facundo Dominguez, che in coppia con il francese Benjamin Tison domani incontrerà gli spagnoli Miguel Semmler e José David Sanchez, che hanno approfittato del forfait di Martin Di Nenno e Jorge Nieto.

IN TV Il Milano Premier Padel P1 viene trasmesso in 190 Paesi di tutto il mondo, anche attraverso il canale YouTube del Premier Padel (https://www.youtube.com/@PremierPadelTV). In Italia, è Sky Sport a garantire una straordinaria copertura dell’evento: Sky Sport Tennis (canale 205) proporrà in diretta la sessione serale di giovedì e il programma integrale dei quarti di finale di venerdì 9 (inizio ore 12), delle semifinali di sabato 10 e la finale di domenica 11, entrambe al via alle ore 17. Su Sky Sport 24, inoltre, aggiornamenti in tempo reale e collegamenti in diretta dall’Allianz Cloud.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PADELWEEKLY

Da Leggere

More in Tornei Internazionali