Connect with us

Padel Inside

Partita a padel con la moglie, calciatore messo fuori rosa

Dopo il caso di Fernando Llorente a Napoli, nei guai un ex giocatore della Roma

Il capitano del Perugia, Aleandro Rosi, per tanti anni in serie A con Roma, Parma, Genoa, è stato messo fuori rosa. La motivazione: ha giocato a padel con la moglie. Il regolamento societario vieta la pratica di qualsiasi altro sport che non sia il calcio. La partita si sarebbe giocata al Quasar di Corciano.

La decisione del Perugia, club che attualmente milita in Lega Pro, è diventata un caso. L’agente del giocatore, Fabio Coladarci, ha provato a fare chiarezza, rilasciando questa dichiarazione a Il Messaggero: “L’esclusione arriva nel momento in cui Aleandro è stato messo sul mercato, spero per scelta tecnica, ma non capisco perché addurre motivazioni disciplinari. È stato escluso perché avrebbe giocato a padel? Concordo che non si debbano fare altri sport, ma mi pare esagerato visto che ha solo fatto due scambi con sua moglie. Detto questo se quella del Perugia è un scelta tecnica non la condivido pur rispettandola e non vorrei lasciare il giocatore lì se la società non è contenta. Ma Aleandro vuole molto bene al presidente e alla squadra ed è pronto a valutare qualsiasi tipo di richiesta per il bene di tutti, è pronto a chiedere scusa. Quando si è abbracciato col presidente al momento del rinnovo, guardandolo negli occhi gli disse che avrebbe voluto portare il Perugia non in B, ma in A. E ancora oggi sogna di poterlo fare”.

Nei mesi scorsi, un altro calciatore era finito nei guai per una partita di padel: lo spagnolo Fernando Llorente del Napoli che era stato multato.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PADELWEEKLY

Da Leggere

More in Padel Inside